Paul Erlich, premio Nobel e grande innovatore, diceva: “La Scienza progredisce non perché gli uomini di scienza modificano le loro menti di fronte a delle scoperte ma, piuttosto, perché gli scienziati attaccati a delle dottrine sbagliate