Il “coronavirus” sta mietendo moltissime vittime della paura soprattutto attraverso i media

La diffusione costante di aggiornamenti sul numero dei decessi e dei contagi sta creando molto allarmismo che, rispetto ad altre epidemie periodiche, è abbastanza ingiustificato.

Naturalmente non voglio minimizzare un malattia virale di portata mondiale, ma semplicemente ricondurre al raziocinio e all’esperienza scientifica e per questo vi propongo l’articolo scritto dal Dottor Salvo Simeone, medico chirurgo, fondatore dihttps://www.centro-medico-broussais.it/  :

ANNULLATI IL CAPODANNO CINESE E LA FESTA DELLA PRIMAVERA PER COLPA DEL VIRUS, MA VI SPIEGO PERCHE’ E’ UNA “BUFALA”

Ieri si sarebbe dovuto festeggiare il capodanno cinese, che nella cultura orientale coincide anche con l’inizio della Primavera, cioè con la “Nascita della Natura”.
Quest’anno, però, niente festeggiamenti per colpa del coronavirus, che sta letteralmente terrorizzando tutti.
Le notizie che mi sono arrivate di prima mano da un mio nipote che studia a Shangai sembrano apocalittiche, oltre quello che dicono i telegiornali:                                                                                                                                                                                                                 basti pensare che in Cina sono state isolate 56 milioni di persone, esattamente come se fossero stati isolati tutti gli italiani!
E, come afferma il virologo Burioni, la cosa che più spaventa è che questo virus può essere trasmesso da persone senza febbre e senza alcun sintomo.
Inoltre, il presidente della Cina Xi afferma che “la situazione è grave, l’epidemia accelera…” Inoltre, casi anche in Australia, Francia e altri paesi…

Ma sarà davvero così pericoloso questo virus, oppure è una bufala?
Personalmente, credo che si tratti di una grossa bufala, e vi spiego perché.

Innanzitutto, questo virus appartiene alla stessa famiglia della Sars (Severe acute respiratory syndrome), che andò molto di moda tra il 2002 e il 2003, scatenando le stesse, identiche apprensioni di oggi. Ebbene, le persone colpite dalla Sars furono circa 8.000, di cui ne morirono circa il 10%, cioè circa 800.
Sembra un numero elevato di persone, ma riflettiamo su quante persone si ammalano della semplice polmonite ogni anno: le statistiche ufficiali dicono che si tratta di circa 450 milioni di persone l’anno, con una mortalità di circa 4 milioni di persone.
Non c’è assolutamente paragone!
Tra l’altro, se uno muore per colpa di questo Coronavirus, piuttosto che di Mycoplasma, Klebsiella, Streptococcus, Haemophilus influenzae, Staphylococcus aureus, Clamydia, Mycobacterium tuberculosis o altri, cosa cambia?

Sempre morto sei!
Ricordo che nel 1983, quando frequentavo il penultimo anno di medicina, il mio professore di immunologia, il famoso Fernando Aiuti, in una lezione sul virus dell’Aids, allora appena scoperto, affermò senza mezzi termini che entro 20 anni in virus avrebbe infettato più di un miliardo di persone.
Anche se ero un semplice studente, questa affermazione mi sembrò assolutamente fuori da ogni logica, ed infatti così è stato. Aiuti, infatti, ragionava da immunologo, rifacendosi a Louis Pasteur che riteneva che “il germe è tutto”, nel senso che per ammalarsi basterebbe il contatto con un’altra persona infetta, e la frittata è fatta.
Io, invece, da tempo avevo sposato la teoria di Claude Bernard, secondo cui “il germe è nulla, il terreno è tutto”

Quante volte abbiamo parlato della Matrice, cioè del terreno dove vivono cellule e batteri? Claude Bernard aveva pienamente ragione!
E poi, cosa significa virus? La parola virus deriva dal latino ”virus”, che significa “veleno” o “tossina”, perciò torniamo sempre allo stesso discorso: per stare bene ed essere immuni da qualsiasi pericolo c’è bisogno di una Matrice Sana.”

Aggiungo a questa dettagliata ed autorevole spiegazione che, come diceva il bravissimo Alessandro Manzoni a proposito della peste :“Cabala ordita per far bottega sul pubblico spavento!”

…basta una paura collettiva per attivare mal di gola, raffreddore e bronchite!

Mike