Molti di voi avranno ricevuto in questi giorni alcuni dei messaggi che ho inviato agli amici in lista  contatti sul tema scottante e assillante di questi giorni: la paura del contagio dal coronavirus.

Il tema di ogni messaggio inviato è: POSITIVITA’!

Positività non vuol dire superficialità, non significa menefreghismo, non indica sprezzo del rischio per la salute di tutti, ma rappresenta il mio pensiero e soprattutto il modo personale di affrontare una questione ed un momento delicato come questo.

Il macigno più grande che sta calando sull’intero popolo italiano si chiama PAURA!

Panico fomentato continuamente e costantemente dai mezzi di informazione (ma anche disinformazione) che proprio come un bollettino di guerra in ogni momento segnalano i numeri  del contagio e dei decessi, alimentando quella paura e quella psicosi che in questo modo demolisce il sistema immunitario delle persone più fragili e facili bersagli dei virus.

Ciò non vuol dire che il problema non esista e che ciascuno di noi non debba attenersi alle regole d’igiene e prevenzione indicate dall’autorità ma che contemporaneamente possiamo imparare da questo momento di “CRISI” (CAMBIAMENTO) per cambiare  e migliorare  qualcosa di noi stessi e della nostra vita.

Al termine Positività aggiungo quello della Responsabilità: perchè questo è il momento della responsabilità verso gli altri, facendo sentire la propria presenza (con le adeguate misure di sicurezza) e non assenza a chi ha in noi un riferimento. Insieme ci si sente più forti ed insieme si superano molte difficoltà!

Vi riporto qui di seguito il link dell’intervista tenuta con Massimiliano Diaco, fondatore di Alimentiamo la salute, che vi invito a guardare per spunti e argomenti che possono essere di interesse comune

https://www.facebook.com/alimentiamolasalute/videos/846660039095451/

Concludo con i pensieri del Maestro Marco Ferrini

In tempo di contagi, paura, incertezza è fondamentale mantenersi positivi, centrati, fiduciosi e continuare a compiere il proprio dovere (attivando le misure prudenziali suggerite dalle istituzioni).Panta rei, tutto passa e passerà anche l’emergenza Covid-19, sicuramente.Nel frattempo, impegniamoci a tenere alte le difese immunitarie e la nostra energia.

Come?

Alimentando corpo, mente e anima in modo corretto.Umore positivo, buona energia, fiducia nel futuro sono ingredienti fondamentali per alzare le nostre difese immunitarie.

Condividi la fiducia, crea una comunità più forte.

La paura è figlia dell’ignoranza.

Con la crescita della paura diminuisce la nostra capacità di discernere e l’efficacia del nostro sistema immunitario.

La paura rende intolleranti e aggressivi, per cui dopo aver rovinato la nostra salute biologica, quella psicologica e sociale distrugge anche le nostre relazioni che costituiscono il patrimonio più importante sia materiale che spirituale.

Conservare un distacco emotivo rispetto a ciò che sta accadendo, muoversi con calma e prudenza, approfondire la causa delle nostre paure, studiare accuratamente il complesso fenomeno che le genera perché ciò consente di affrontare ogni circostanza della vita con maggiori possibilità di riuscita e minore sofferenza.

Inoltre, distinguere bene tra ciò che è nostro potere e ciò che non lo è consente: sul primo praticamente tutto, quindi possiamo decidere noi come vogliamo sentirci;
sul secondo, poiché possiamo fare ben poco, angustiarsi serve soltanto ad aumentare la sofferenza nostra e altrui, oltre che allontanare le possibilità di soluzione.

Manteniamo dunque la calma, la prudenza e la memoria, ricordando che ogni crisi, oltre ad essere temporanea, porta seco preziose opportunità: quanto grande è la crisi, così lo è l’opportunità evolutiva che offre a chi sa coglierla.

Per non lasciarsi suggestionare, piuttosto che concentrarsi sul virus pensiamo a come mantenerci in salute fisica, psicologica e soprattutto spirituale. Mangiamo moderatamente, dormiamo serenamente, assolviamo a tutti i nostri doveri sociali e arricchiamo ogni nostra giornata con la pratica della meditazione, la quale ci può rivelare la nostra natura di eternità.